Naso da Pinocchio grande

18,00

Naso in lattice da Pinocchio grande interamente prodotto e colorato a mano nella nostra bottega.

Il naso è venduto in un’apposita confezione dotata di una fialetta di mastice cosmetico professionale.

All’interno della confezione troverete un foglietto d’istruzioni d’uso per l’applicazione.

Descrizione

Naso in lattice da Pinocchio grande

Il naso in lattice da Pinocchio grande è interamente realizzato e colorato a mano nella nostra bottega di Firenz. Il manufatto è eseguito con bordi sottili per meglio incollarlo.

Caratteristiche prodotto:

La lunghezza del naso è, dalla base, 12 cm.
Il naso è venduto in un’apposita confezione dotata di una fialetta di mastice cosmetico professionale.
All’interno della confezione troverete un foglietto d’istruzioni d’uso per l’applicazione.
Al naso può essere abbinata la relativa calotta.

Pinocchio, alcuni brevi accenni sull’opera:

Pinocchio è il burattino conosciuto in tutto il mondo nato dalla penna di Carlo Collodi, pseudonimo di Calo Lorenzini, che nel 1881 scrisse in Firenze,  Le avventure di Pinocchio, storia di un burattino. Collodi inizialmente pubblicò l’opera a puntate, quasi per caso e senza troppa voglia, sulla prima annata del 1881 de Il Giornale per i bambini diretto da Ferdinando Martini, un periodico settimanale supplemento del quotidiano Il Fanfulla, nella quale furono pubblicati i primi otto episodi. Collodi definisce il suo lavoro «una bambinata» e dice al direttore del giornale: «Fanne quello che ti pare; ma, se la stampi, pagamela bene, per farmi venire voglia di seguitarla».

Il titolo della fiaba

all’inizio, fu: La storia di un burattino. La prima puntata apparve sul numero del 7 luglio, seguita da altre sette, rispettivamente il 14 luglio, 4 e 18 agosto, 8 e 15 settembre, 20 e 27 ottobre. Particolare interessante, nell’ultimo episodio dell’anno si legge: Continuazione e fine. L’intenzione di Collodi era infatti quella di concludere il racconto con il burattino che, impiccato, «stirò le gambe e, dato un gran scrollone, rimase lì come intirizzito.» In seguito alle proteste ansiose e rammaricate dei piccoli lettori, il giornale convinse Collodi a continuare la storia. Il lavoro, tuttavia, non fu agevole, tanto che occorsero altri due anni per vederne la conclusione, giungendo al classico finale che oggi si conosce, con il burattino che assume le fattezze di un ragazzo in carne e ossa. Dalla seconda annata in poi, la favola mutò definitivamente il titolo in: ‘’Le avventure di Pinocchio’’.
Le avventure di Pinocchio è il libro più tradotto al mondo.

Naso da Pinocchio grande ultima modifica: 2017-01-30T17:33:02+00:00 da Gherardo Filistrucchi Parrucche e Trucco

Ti potrebbe interessare…